Iscriviti alla newsletter

(inserisci la tua e-mail)

Doloredoc ha ottenuto la prestigiosa certificazione HON Code!
Verifica qui!

Home : Servizi : Sondaggi

Survey nevralgia post-erpetica

Data aggiornamento: 07/05/2013

I risultati del sondaggio


Pubblichiamo i risultati definitivi del sondaggio condotto da Doloredoc, in merito alla nevralgia post-erpetica e che si e’ chiuso dopo circa un mese dalla pubblicazione.

Hanno partecipato alla survey 82 medici. Dal sondaggio emerge che la maggior parte dei pazienti che si rivolge al medico curante, lamenta dolore da nevralgia post-erpetica da meno di sei mesi. Piu’ della meta’ dei pazienti che hanno risposto al sondaggio, afferma pero’ di soffrire di questo dolore da piu’ di tre anni. Questo potrebbe essere la spia del fatto che, sebbene la maggior parte dei pazienti si rechi dal medico all’esordio della nevralgia, il dolore persiste a lungo nonostante la terapia.

I medici riferiscono che i pazienti descrivono il dolore come bruciante (32%) e intenso allo sfioramento o al tocco (23%). L’impatto piu’ evidente sul paziente, a detta dei medici, e’ l’alterazione dello stato emotivo e psicologico (51%). Quello che i pazienti si aspettano dal trattamento e’ una riduzione dell’intensita’ del dolore (35%) e di pari passo un miglioramento della qualita’ della vita (32%).

Efficacia, tollerabilita’ e compliance del paziente sono i principali criteri che guidano la scelta del medico. Il 62% del campione prescrive farmaci antiepilettici (gabapentin, pregabalin), che pero’ danno pesanti effetti collaterali per il 33% dei medici e con limiti di efficacia (30%). I pazienti sono abbastanza soddisfatti dalle attuali terapie a disposizione (58%) o poco soddisfatti (33%), solo l’8% dei pazienti sarebbe, a detta dei medici, molto soddisfatto. Come a dire che esiste ancora un ampio margine di miglioramento nella cura di questo dolore cronico.


Da quanto tempo i suoi pazienti soffrono di nevralgia post-erpetica?
  1. < 1 mese 12,2%
  2. 1-6 mesi 40,24%
  3. 6-12 mesi 19,51%
  4. 1-3 anni 19,51%
  5. >3 anni 8,54%
Quali sono gli aggettivi utilizzati dal paziente per descrivere la nevralgia post-erpetica? ( più risposte ammesse)
  1. bruciante, 32,06%
  2. intermittente, 5,26%
  3. lancinante, 12,92%
  4. simile a scosse elettriche 17,22%
  5. sensazione simile a formicolii 5,74%
  6. dolore superficiale 2,39%
  7. dolore intenso allo sfioramento/tocco 23,44%
  8. altro 0,96%
Qual è l’impatto della nevralgia post-erpetica sul paziente?
  1. Riduzione delle capacità funzionali del paziente 8,54%
  2. Interferenza con le attività quotidiane 26,83%
  3. Interferenza con la qualità del sonno 13,41%
  4. Alterazione dello stato emotivo/psicologico del paziente 51,22%
  5. Altro? 0%
Quali sono i tre principali obiettivi del trattamento della nevralgia post-erpetica? (Indichi i tre più rilevanti)
  1. Riduzione dell’intensità del dolore 34,96%
  2. Recupero funzionale 18,58%
  3. Miglioramento della qualità della vita 32,3%
  4. Abilità al lavoro 1,77%
  5. Miglioramento della attività sociale 11,5%
  6. Altro 0,88%
Quali sono i principali criteri di scelta del trattamento farmacologico in un paziente con dolore da nevralgia post-erpetica? (indichi i 3 principali)
  1. Efficacia 26,45%
  2. Tollerabilità 21,49%
  3. Equilibrio efficacia/AE 7,85%
  4. Qualità della vita 14,46%
  5. Compliance del paziente 16,94%
  6. Costo della terapia 7,02%
  7. Via di somministrazione 5,79%
  8. Altro 0%
Quali farmaci utilizza per il dolore da nevralgia post-erpetica?
  1. Antidepressivi triciclici (amitriptilina) 7,32%
  2. Antidepressivi SNRI (duloxetina) 2,44%
  3. Antiepilettici (gabapentin, pregabalin) 62,2%
  4. FANS 2,44%
  5. Oppioidi (deboli e/o forti) 20,73%
  6. Agenti topici (capsaicina) 3,66%
  7. Altro 1,22%
Quali sono i limiti attuali dei farmaci che lei utilizza per dolore da nevralgia post-erpetica?
  1. Effetti collaterali 32,93%
  2. Efficacia 30,49%
  3. Aderenza alla terapia 8,54%
  4. Nessun limite 7,32%
  5. Titolazione 2,44%
  6. Personalizzazione terapia 18,29%
  7. Non so 0%
  8. Altro 0%
Secondo lei i pazienti sono soddisfatti delle attuali opzioni terapeutiche
  1. Per nulla 0%
  2. Poco 32,93%
  3. Abbastanza 58,54%
  4. Molto 8,54%
  5. Non so 0%

Hanno partecipato al sondaggio 82 utenti iscritti al sito.


Torna Su
Spedisci questa pagina ad un amico    Apri questa pagina in versione stampabile

ACCEDI
ai servizi riservati

E-mail

Password




Cerca nel sito

Ricerca Avanzata >>

Flash sul dolore

15/12/2015
Dolore: dare voce e cura a chi non ha voce. Un progetto della Fondazione Paolo Procacci
Gli anziani con deficit cognitivi hanno minori probabilità di ricevere un adeguato trattament...
1/6

Giovedì 27 luglio 2017
Data ultimo aggiornamento